Attività

Sociali

CONTRIBUTO DI NON AUTOSUFFICIENZA 2024 >> per maggiori informazioni e per inoltrare la domanda clicca QUI

 

EBINVIP ha previsto un intervento riferito al tema della “non autosufficienza”, un problema che colpisce molte persone, da cui derivano anche pesanti ripercussioni economiche: per questo si è ritenuto opportuno offrire un sostegno ai lavoratori e alle lavoratrici della vigilanza privata e dei servizi di sicurezza che vivono quotidianamente le difficoltà legate alla disabilità.

L’Ente mette in campo le proprie risorse per aiutare i lavoratori e le lavoratrici con disabilità al 100% o in possesso della legge 104/92 per sé o per l’assistenza prestata in modo continuativo ad un parente (entro il secondo grado) con disabilità in situazione di gravità, anche non convivente.

La misura del contributo è stabilita in euro 300,00 (trecento/00) e, nel caso di un figlio minore, la misura del contributo sale ad euro 500,00 (cinquecento/00), erogabili una sola volta nel corso dell’anno di riferimento e per un solo parente.

Il contributo è riconosciuto in favore di lavoratori e lavoratrici dipendenti da aziende in regola con i versamenti Co.As.Co. (art. 6, 7, 8 CCNL vigente) almeno con 6 mesi di versamenti pregressi dalla data di presentazione della domanda.

Qualora l’azienda non provvedesse a regolarizzare la posizione contributiva entro l’anno in corso la richiesta del contributo non potrà essere accolta pertanto il lavoratore dovrà inviare un’altra richiesta per l’anno successivo nel caso in cui il bando venga di nuovo emanato.

Per maggiori dettagli si rimanda al Regolamento 

 

PER PRESENTARE LA DOMANDA SEGUI I PASSAGGI IN ELENCO:

 

  1. Clicca sul tasto “compila la domanda on-line”, registrati all’area riservata, riceverai una mail di conferma della registrazione, clicca sul link riportato nella mail e procedi con la presentazione della richiesta seguendo i passaggi obbligatori.
     
  2. Prepara una scansione dei seguenti documenti da allegare alla pratica:
     
    • Informativa privacy, firmata per accettazione dal parente invalido (se maggiorenne);
    • Copia della busta paga del dichiarante, relativa al mese precedente a quello della presentazione della domanda;
    • Copia di un documento d’identità, in corso di validità, del dichiarante e del parente invalido se diverso da figlio minorenne.
    • Copia della certificazione rilasciata all’esito degli accertamenti di cui all’art. 4 L. 5 febbraio 1992 n. 104 attestante handicap in situazioni che assumono connotazione di gravità (art. 3 comma 3 legge cit.) o certificato d’invalidità al 100%;

AVVISO IMPORTANTE:

stiamo effettuando degli aggiornamenti tecnici pertanto il sistema è temporaneamente disabilitato.

vi preghiamo di riprovare più tardi

ci scusiamo per il disagio.